Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Notte di violenza a Amiens, nel nord della Francia, dove pesanti scontri di strada tra giovani e polizia hanno infiammato per oltre tre ore la periferia nord della città.

Il bilancio parla finora di sedici poliziotti feriti, una scuola materna e una sala associativa bruciate, e decine di vetture e cassonetti della spazzatura divelti e dati alle fiamme per fare da barricate. Alcuni feriti lievi si sono registrati anche tra gli abitanti del quartiere, tra cui persone trascinate a forza fuori dalle loro auto per rubarle. Secondo il comune, i danni sono stimabili in oltre un milione di euro.

Ancora ignoti i motivi scatenanti delle violenze, anche se nel quartiere già la scorsa settimana si erano verificati atti di minaccia alle forze dell'ordine e scene di tensione. Atti minori rispetto alla vera guerriglia urbana di questa notte, che ha richiesto l'arrivo di rinforzi in tenuta anti-sommossa dalla gendarmeria di Parigi, che resteranno ad Amiens ancora per qualche giorno.

Il ministro dell'Interno francese, Manuel Valls, ha annunciato che si recherà in città nel primo pomeriggio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS