Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ancora un maxi-furto di gioielli ieri in Costa Azzurra, nel sud della Francia. A meno di una settimana dalla clamorosa rapina di preziosi da oltre 100 milioni di euro a Cannes, i ladri stile Arsenio Lupin sono tornati a colpire. Questa volta nel prestigioso Grand Hotel Saint-Jean-Cap-Ferrat, tra Nizza e Monaco, facendo un bottino stimato in circa 40'000 euro di gioielli e altri valori nelle cassette di sicurezza di alcuni ospiti. Lo ha riferito la polizia locale.

Il management dell'albergo ha rilevato la manomissione delle cassette di sicurezza dell'albergo intorno alle otto di sera e ha fatto scattare l'allarme ma i ladri - secondo quanto riferito dalla gendarmeria - sono riusciti a fuggire nonostante la chiusura di tutte le strade della zona.

Lo scorso fine settimana, un rapinatore armato ha rubato gioielli per un valore di 102 milioni di euro all'hotel Carlton di Cannes, in quella che è stata definita la più grande rapina di gioielli mai avvenuta in Francia.

E a maggio sorso, durante il Festival del cinema di Cannes, un collier della maison svizzera De Grisogono del valore di circa 2 milioni di euro era misteriosamente sparito durante una festa con molti vip all'hotel cinque stelle Eden Roc di Cap d'Antibes.

Pochi giorni prima, sempre durante la rassgena cinematografica, alcuni gioielli della maison svizzera Chopard dal valore di 1,4 milioni di dollari erano stati rubati dalla camera dell'albergo Novotel a una rappresentante americana della stessa azienda.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS