Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PARIGI - La donna francese che ha confessato di aver ucciso e sepolto otto neonati poco dopo averli partoriti prova "una sorta di sollievo" da quando la vicenda è venuta alla luce. Lo ha riferito alla stampa il suo avvocato, Franck Berton.
"È molto provata, stanca e abbattuta", ha raccontato ancora il legale. "Le perizie ora determineranno il suo stato psicologico, ci sono delle reali domande psicologiche e psichiatriche che saranno poste". In particolare, l'avvocato torna ad avanzare l'ipotesi che la donna soffrisse di "negazione della gravidanza", ovvero non fosse consapevole di essere incinta. "Sono le perizie che lo determineranno; che siano designati esperti competenti, che conoscano bene il principio e il fenomeno", ha auspicato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS