Navigation

Francia: pensioni, in piazza 340 mila manifestanti

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 ottobre 2010 - 14:42
(Keystone-ATS)

PARIGI - Sono 340 mila, secondo le stime diffuse dal ministero dell'Interno francese, i manifestanti che per il momento sono scesi in piazza in tutto il paese nel quadro delle manifestazioni indette per oggi contro la riforma delle pensioni.
I cortei previsti per oggi sono 230. La mobilitazione odierna è la quinta del genere da inizio settembre, mentre prosegue lo sciopero nel settore energetico e aumentano i timori di una penuria di carburante, a partire dagli aeroporti parigini.
Per la seconda volta nel giro dell'ultima settimana, i sindacati hanno invitato i francesi a manifestare contro la manovra previdenziale, una delle riforme chiave del presidente Nicolas Sarkozy, che prevede, tra l'altro, l'innalzamento progressivo dell'età pensionabile da 60 a 62 anni entro il 2018.
Martedì scorso, la mobilitazione ha registrato un record di adesioni, con 1,2 milioni di persone in piazza secondo la questura, 3,5 milioni secondo i sindacati.
Gli studenti sono attesi anche oggi a migliaia, dopo le manifestazioni dei giorni scorsi, con tanto di scontri, e i disagi in oltre 300 licei del paese. I sindacati hanno inoltre indetto una nuova giornata di scioperi e manifestazioni per martedì prossimo, proprio alla vigilia del voto del senato sulla riforma delle pensioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.