Navigation

Francia: pensioni; Sarkozy, faremo riaprire raffinerie

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2010 - 13:30
(Keystone-ATS)

PARIGI - Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, ha annunciato nel mezzo della giornata di massima mobilitazione del sindacato contro la riforma delle pensioni, di voler adottare immediatamente misure contro il blocco delle raffinerie, che sta lasciando i distributori di benzina francesi a secco.
Sarkozy, da Deauville dove si è appena concluso l'incontro Francia-Russia-Germania, ha annunciato misure per far riaprire le raffinerie e "garantire l'ordine", richiamando tutti alla "responsabilità".
"Capisco la preoccupazione - ha detto il presidente - in una democrazia tutti possono esprimersi, ma lo si deve fare senza violenza e senza andare oltre. Appena rientro a Parigi terrò una riunione per sbloccare alcune situazioni, perché ci sono persone che vogliono lavorare e che non devono essere private della benzina".
"D'altra parte - ha avvertito - bisogna fare attenzione all'arrivo dei 'casseurs'. Vedrò anche con i responsabili che l'ordine venga garantito, è mio dovere". "Sono convinto - ha detto ancora Sarkozy - che tutti sapranno dimostrare sangue freddo. Faccio appello alla responsabilità di tutti perché le cose non superino certi limiti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?