Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un guasto alla pompa del circuito principale della centrale nucleare francese di Fessenheim, situata 46 km a nord di Basilea, al confine con la Germania, ha fatto scattare il blocco automatico del reattore numero 2. L'incidente è "senza conseguenze per l'ambiente e la sicurezza", assicura EDF, il gruppo dell'energia che gestisce l'impianto, il più vecchio fra quelli del parco francese.

Entrambi i reattori sono attualmente bloccati, dal momento che il numero 1 ha visto sospesa la sua attività da aprile per una ricarica del combustibile e per operazioni di manutenzione.

In un comunicato, il gruppo EDF precisa che le manovre legate alla "gestione" dell'incidente di oggi "possono provocare fuoruscite di vapore non radioattive, che potranno essere visibili al di sopra della centrale".

Composta da due reattori di 900 Megawatt ognuno, la centrale di Fessenheim è la più vecchia in attività in Francia, essendo stata inaugurata nel 1978. Per questo, ma non solo, è bersaglio delle critiche delle associazioni ecologiste che da anni ne reclamano la chiusura per motivi di sicurezza.

Il presidente, François Hollande, ha promesso in campagna elettorale di chiudere Fessenheim entro il 2016, ma il calendario di scadenze tecniche fino a quella data per arrivare alla chiusura è ancora avvolto nell'incertezza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS