Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Vietato sfilare. I prossimi cortei parigini contro la riforma del lavoro dovranno essere "statici".

È questa la condizione imposta ai sindacati dalla prefettura di Parigi, dopo le violenze che il 14 giugno scorso hanno funestato il grande corteo pacifico nella capitale con centinaia di casseur infiltrati che hanno messo a soqquadro la città.

Mentre in Francia si è ormai entrati nel vivo di Euro 2016, il premier Manuel Valls aveva chiesto ai sindacati di "annullare" le prossime manifestazioni. Ma CGT e Force Ouvrière hanno ribadito l'intenzione di mobilitarsi nuovamente il 23 e il 28 giugno per chiedere il ritiro della Loi Travail.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS