Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LA ROCHELLE - Circondata dai big del partito Martine Aubry ha dato il via oggi alla campagna dei socialisti per le presidenziali francesi del 2012, promettendo una "alternativa credibile" a Nicolas Sarkozy, del quale ha denunciato la posizione "indegna" riguardo alle espulsioni dei Rom.
"Saremo pronti per il 2012 e non deluderemo", ha detto la Aubry davanti ad alcune migliaia di militanti (4'000 secondo gli organizzatori) parlando nella città portuale di La Rochelle, nell'ovest della Francia, dove è in corso il tradizionale congresso estivo del Partito socialista.
"Vogliamo proporre un'alternativa credibile a Nicolas Sarkozy" - ha aggiunto in un discorso di un'ora e mezzo - volta a costruire "un'altra Francia".
In prima fila ad ascoltarla c'erano Ségolène Royal, il sindaco di Parigi Bertrand Delanoë, François Hollande. Grande assente Dominique Strauss-Kahn, attuale direttore del Fondo monetario internazionale e grande favorito dei sondaggi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS