Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Francia "ci sono 306 jihadisti ricercati": lo dice il procuratore di Parigi, François Molins, in un'intervista al sito internet del quotidiano Le Figaro.

"Non c'è nessun motivo di essere ottimista. La minaccia non è mai stata così forte, soprattutto a causa del coinvolgimento della Francia contro l'organizzazione dello Stato islamico", prosegue Molins, precisando che attualmente 118 indagini legate al terrorismo in Siria e in Iraq sono aperte al tribunale di Parigi.

"Da fine 2013 - continua il procuratore - il numero di dossier è esploso del 180%". Mentre un totale di "1.636 individui sono coinvolti nelle filiere" legate all'invio di combattenti in Iraq e Siria. E tra i 306 jihadisti ricercati molti sono di ritorno proprio da quei due Paesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS