Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sentenza di non luogo a procedere nella vicenda legata ai finanziamenti della campagna presidenziale del 2012 di Nicolas Sarkozy.

Da tempo, l'ex presidente francese era nel mirino della giustizia per aver fatto pagare all'Ump, il partito all'opposizione di cui è leader (oggi ribattezzato les Républicains), una serie di penali che avrebbe dovuto sborsare lui stesso in seguito alla bocciatura dei conti della sua campagna presidenziale del 2012.

In particolare, l'Ump si sarebbe fatto carico di 400.000 euro di penali inflitte al candidato Sarkozy perché il suo bilancio di campagna elettorale aveva oltrepassato il tetto autorizzato di 22,5 milioni di euro. Nella vicenda, erano coinvolti diversi esponenti del partito come Jean-Francois Copé e lo stesso Sarkozy. Ma ora l'inchiesta sembra definitivamente chiusa.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS