Navigation

Francia: seggi aperti per le municipali

I seggi sono aperti dalle 8.00. KEYSTONE/EPA/GUILLAUME HORCAJUELO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 marzo 2020 - 10:39
(Keystone-ATS)

Seggi regolarmente aperti stamane in Francia per il primo turno delle elezioni municipali nonostante l'emergenza del coronavirus.

Dalla mezzanotte, infatti, sono chiusi negozi, bar e ristoranti e tutti i servizi considerati "non essenziali" per cercare di contenere il contagio che è raddoppiato in tre giorni.

Sono 48 milioni i cittadini chiamati a votare per rinnovare i propri sindaci, tra cui il primo cittadino di Parigi, e i consiglieri comunali. I seggi si sono aperti alle 8.00. Il secondo turno è in agenda per il 22 marzo.

Dei 48 milioni di francesi attesi alle urne - per questo primo turno al quale non è certo che seguirà il ballottaggio domenica prossima - molti saranno quelli che rimarranno a casa.

La contestazione della decisione di confermare le elezioni sui social network è forte, mentre si segnalano decine di casi in provincia in cui manca anche il personale necessario per aprire i seggi. In molti, tutta la notte, hanno chiesto via social network il rinvio delle elezioni al governo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.