Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tre sparatorie sono avvenute questa sera in centro a Parigi, causando decine di morti. Un'altra quarantina di vittime sarebbe stata provocata da tre esplosioni udite anche attorno allo Stade de France, alla periferia di Parigi, dov'era in corso Francia-Germania.

Una sparatoria ha avuto luogo sulla rue de Charonne, nell'XI arrondissement. Dodici persone sono rimaste stese a terra, secondo quanto riferisce I-Télé parlando di vittime. Un testimone ha riferito che l'assalitore ha sparato da un'auto, tre o quattro raffiche e poi alcuni colpi isolati, contro i tavolini all'esterno di un ristorante.

Secondo BFM-TV, diverse altre persone sono morte in un ristorante del X arrondissement in una sparatoria a colpi di kalashnikov, nel corso della quale almeno altri sette avventori sono rimasti feriti.

France 24 riferisce poi che ci sarebbero circa 60 persone prese in ostaggio nella nota sala di concerti del Bataclan, nel XI arrondissement, non lontano dalla sede di Charlie Hebdo. Testimoni della presa di ostaggi hanno parlato di uno dei terroristi che gridava "Allah u Akbar", "Allah è grande".

Esplosioni sono state udite anche attorno allo Stade de France, mentre era in corso l'amichevole Francia-Germania. Almeno 40 persone sarebbero morte. Il presidente Francois Hollande, che assisteva alla partita, è stato portato via dallo stadio e ha organizzato una riunione di emergenza al ministero dell'Interno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS