Navigation

Francia: spot dovranno abbassare il volume

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 ottobre 2011 - 14:44
(Keystone-ATS)

In Francia gli spot pubblicitari dovranno abbassare il volume: lo ha deciso il Consiglio superiore dell'audiovisivo (CSA), che dopo il fiume di proteste dei telespettatori ha annunciato nuove misure per limitare il livello sonoro degli spot.

Sono anni che il CSA riceve regolarmente le denunce dei cittadini: 124 nel 2009, 134 nel 2010, e già 95 da gennaio ad oggi. Insomma, una media di tre denunce a settimana per dire basta al volume eccessivo dei messaggi promozionali. Una pressione che ha convinto il CSA a passare all'azione, fissando un limite all'intensità sonora. "La Francia sarà così il primo Paese ad aver risolto questo problema", dice Christine Kelly, presidente del gruppo di lavoro pubblicità e protezione dei consumatori al CSA. "Il telespettatore - aggiunge - non avrà più bisogno di abbassare il volume quando arriva la pubblicità o quando passa da un canale all'altro".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?