Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le autorità francesi hanno ottenuto informazioni dalla Germania riguardo a 38'000 conti presso UBS di clienti francesi utilizzati per evadere il fisco.

Lo afferma oggi il settimanale "Le Point", precisando che secondo il materiale informatico recuperato dalla Direzione nazionale delle inchieste fiscali (Dnf) i patrimoni in questione, nascosti al fisco nel 2008, hanno un valore complessivo di 12 miliardi di euro.

I documenti - secondo il periodico francese - sono stati trovati in Germania durante perquisizioni condotte presso UBS da investigatori tedeschi e trasmessi alle autorità francesi. L'ordine di grandezza degli importi sui conti varia molto: sulla metà dei singoli conti individuati sarebbero depositati meno di 1000 euro, mentre sui cento più "sostanziosi" si troverebbe complessivamente 1 miliardo di euro.

UBS è nel mirino della giustizia francese dal 2012. Quest'ultima ha da allora inviato indagini contro il numero uno bancario elvetico per presunta complicità in evasione fiscale negli anni 2004-2012.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS