Navigation

Francia: suicidi in France Télécom, condannato l'ex ad

Didier Lombard, ex ad di France Télécom KEYSTONE/AP/ME sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 dicembre 2019 - 12:15
(Keystone-ATS)

L'ex amministratore delegato di France Télécom, Didier Lombard, è stato condannato per mobbing "morale e istituzionale" nel processo legato all'ondata di suicidi dei dipendenti che dieci anni fa scosse il colosso francese delle Tlc.

Il mega-manager francese, ex n.1 di France Télécom, dovrà scontare un anno di carcere di cui otto mesi con la condizionale. Condannati alla stessa pena anche altri due dirigenti di France Télécom e la stessa azienda, che dovrà pagare una multa 75.000 euro.

Secondo il tribunale di Parigi, tra il 2007 e il 2008, dai vertici del gruppo si diffuse una clima nocivo di molestie "morali e istituzionali", anche se i giudici non appurano alcun legame diretto tra gli autori e le vittime. Una nozione, quella del mobbing morale e istituzionale, che con questa sentenza entra per la prima volta a far parte della giurisprudenza francese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.