Navigation

Francia: terza notte di violenze a Grenoble

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 luglio 2010 - 07:31
(Keystone-ATS)

GRENOBLE - Spari contro la polizia a Grenoble per la terza notte consecutiva: non cessano le violenze dopo l'uccisione di un giovane rapinatore da parte della polizia in una sparatoria seguita alla rapina a mano armata in un casino'.
La polizia stava presidiando anche ieri sera il quartiere popolare di Villeneuve, dove risiedeva il giovane ucciso, e dove si contesta che l'uccisione sia avvenuta per legittima difesa, come invece stabilito dalle indagini della Procura.
Ieri sera l'atmosfera era tesa, e piccoli gruppi di giovani osservavano i controlli effettuati dalla polizia, la cui presenza era meno visibile rispetto al giorno precedente, mentre un elicottero sorvolava la zona. Un veicolo della polizia e' stato bersagliato da due colpi di pistola poco prima delle 22:30. Non ci sono stati feriti.
La madre del giovane ucciso, Saliya Boudouda, ha annunciato ieri l'intenzione di sporgere denuncia affinche' siano chiarite le circostanze della morte del figlio. Ha tuttavia lanciato anche un appello alla calma tramite la stampa locale.
Nel novembre del 2007, era stata la periferia di Parigi ad infiammarsi in seguito alla morte di due giovani in moto scontratasi con un'automobile della polizia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.