Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Abituatevi a vivere con il terrorismo": dopo aver denunciato l'esistenza di un "apartheid" in alcune banlieue di Francia, il premier francese, Manuel Valls, torna a parlare con il suo linguaggio schietto e diretto.

"I giovani francesi devono abituarsi a vivere con la minaccia di attentati", ha dichiarato, rivolgendosi agli alunni di un istituto agrario di Brie-Comte-Robert, nel dipartimento francese della Seine-et-Marne. "La vostra generazione deve abituarsi a vivere con questo pericolo per un certo numero di anni", ha continuato il premier, spiegando che "la minaccia" è soprattutto costituita dal possibile ritorno in Francia di giovani jihadisti formati all'estero e determinati a colpire nel proprio Paese.

Interrogato da un liceale sulla durata del piano d'allerta antiterrorismo Vigipirate, Valls ha risposto che il dispositivo resterà in vigore per tutto il tempo necessario: "Io non voglio nascondere nulla di questa minaccia, esiste e gli insegnanti devono saperlo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS