Navigation

Francia 2012: se eletto, Hollande manterrà divieto burqa

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 aprile 2012 - 11:29
(Keystone-ATS)

Il candidato socialista alle presidenziali francesi, Francois Hollande, ha affermato stamattina ai microfoni di RTL che "manterrà la legge sul burqa" se sarà eletto e che "la farà applicare nel migliore dei modi".

Da un anno la legge francese vieta di nascondere il viso dietro ad un velo, un casco o un passamontagna negli spazi pubblici, in strada, nei giardini, nelle stazioni o negli esercizi commerciali.

Il testo riguarda 2.000 donne musulmane che, secondo cifre ufficiali, indossano in Francia il velo islamico integrale, burqa o niqab. Le forze dell'ordine non possono far togliere il velo a chi si rifiuta, ma chi nasconde il viso incorre in un'ammenda fino a 150 euro più un corso obbligatorio di educazione civica. La legge prevede anche sanzioni per gli uomini che costringono una donna a velarsi il viso: fino a un anno di carcere e 30.000 euro di ammenda, con possibilità di raddoppio della pena se la donna è minore.

I deputati socialisti si erano astenuti all'Assemblea nazionale in occasione del voto sul burqa perché i loro emendamenti non erano stati accettati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?