L'euro ha superato stamane quota 1,10 franchi, per la prima volta dopo l'abolizione del cambio minimo, lo scorso 15 gennaio. La moneta europea ha segnato un massimo a 1,1018.

Il rafforzamento dell'euro avviene in un quadro di incertezza riguardo allo sviluppo dei tassi di interesse negli Usa.

Dopo il sisma provocato dall'abbandono del cambio minimo da parte della Banca nazionale svizzera (BNS) l'euro era sceso a un minimo di 0,9652 franchi, per poi salire a un massimo di 1,08 in febbraio e avviare quindi una fase di declino, che l'ha portato in aprile a 1,02. Da metà luglio si osserva però una chiara ripresa.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.