La società glaronese Jenny Fabrics, che produce tessili grezzi, trasferirà nei prossimi tre mesi un terzo della produzione nella Repubblica ceca e licenzierà 28 dipendenti nella sua fabbrica di Niederurnen (GL).

Gli altri 110 dipendenti dello stabilimento si vedranno ridurre il salario del 5%. In una nota odierna i vertici dell'azienda affermano che queste misure sono inevitabili per la sopravvivenza della società dopo l'ulteriore rafforzamento del franco con la recente revoca del cambio minimo per l'euro. Un piano sociale è in via di allestimento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.