Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La maggior parte dei marchi orologieri svizzeri ha aumentato i prezzi nella zona euro, per far fronte al rafforzamento del franco.

Stando a un sondaggio effettuato dall'ats presso le aziende presenti a Baselworld, l'importante fiera del settore in corso a Basilea, i ritocchi sono dell'ordine del 5-10%. Alcune società hanno parallelamente diminuito le tariffe nella Confederazione.

L'obiettivo è di armonizzare i prezzi, per evitare che l'effetto dell'abbandono del cambio minimo si faccia troppo sentire sui dettaglianti elvetici. La maggioranza degli orologi venduti in Svizzera sono infatti acquistati da turisti, che potrebbero comprarli facilmente in altri paesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS