Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il franco si rafforza sull'euro

KEYSTONE/AP/MARTIN MEISSNER

(sda-ats)

Il franco si è rafforzato. Rispetto alla valuta elvetica l'euro è sceso ai minimi da inizio marzo. Nella notte è arrivato a 1,0840 franchi, prima di risalire leggermente e venir scambiato a 1,0876 franchi intorno alle 11:00.

Sul mercato delle divise pesano "le incognite legate alla Brexit del 23 giugno", spiegano gli analisti della banca cantonale di Zurigo.

Non vi è da temere un crollo dell'euro rispetto al franco, precisano gli esperti. Acquisti di sostegno della divisa svizzera non permetterebbero che ciò accada. Le autorità monetarie si battono contro il rafforzamento del franco mediante interessi negativi e acquisti di sostegno per evitare che indebolisca l'economia svizzera orientata all'esportazione. Per molti investitori il corso funge da rifugio sicuro in tempi incerti.

La forza del franco rende "un poco più inquieta" la presentazione giovedì dell'esame trimestrale sulla situazione economica e monetaria da parte della Banca nazionale svizzera (BNS), scrive l'esperto di valute della Julius Bär Jürg Mettler. Il franco forte potrebbe portare la BNS ad intervenire maggiormente sul mercato delle divise per evitare un ulteriore rafforzamento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS