Navigation

Franco svizzero si rafforza su euro e dollaro

Anche il presidente della Banca nazionale svizzera Thomas Jordan ha detto nel corso di un incontro con il Consiglio federale che il franco è ancora sopravvalutato KEYSTONE/ANTHONY ANEX sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 novembre 2019 - 18:36
(Keystone-ATS)

Il franco svizzero si è rafforzato oggi sia sull'euro che sul dollaro. Nel corso della giornata, un euro è arrivato a costare 1.0897 franchi rispetto agli 1.0929 di ieri. Il franco ha quindi toccato il livello massimo sulla moneta unica da circa cinque settimane.

Nel frattempo, un dollaro veniva scambiato a 0,9898 franchi dopo gli 0,9928 della sera precedente. Il franco è salito al massimo sulla moneta statunitense da una settimana in qua.

Gli operatori spiegano la rinnovata domanda di franchi svizzeri con l'incertezza che ancora aleggia sull'andamento della controversia commerciale tra Stati Uniti e Cina. Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha minacciato ieri ulteriori sanzioni se non fosse stato raggiunto un accordo tra le due maggiori economie del mondo.

Anche il presidente della Banca nazionale svizzera, Thomas Jordan, ha dichiarato ancora una volta che il franco è sopravvalutato. Nel corso di un incontro col Consiglio federale, Jordan ha ribadito che, in considerazione dell'elevata valutazione del franco, gli interessi negativi rimangono necessari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.