Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WIL SG - La collezione di francobolli rari denominata "Ticino", di cui si era persa traccia per decenni, è stata venduta oggi a Wil, nel canton San Gallo, nella più importante asta mondiale dell'anno del settore, per complessivi 4,5 milioni di franchi. Era in precedenza stimata a 3-4 milioni.
La collezione, comprendente gioielli filatelici svizzeri risalenti agli anni 1843-1853 (fra cui colombe di Basilea, doppi di Ginevra, cantonali di Zurigo), era rimasta per mezzo secolo nella cassaforte di una banca. I proprietari, rimasti anonimi, non hanno voluto fornire maggiori dettagli sulla sua storia.
La collezione non è stata messa all'asta nel suo complesso, ma suddivisa in 400 lotti. Tre lettere della collezione sono state aggiudicate per circa 1,1 milioni, ha indicato la casa d'aste Rapp (www.rapp-auktionen.ch). L'asta prosegue fino al 4 giugno. I pezzi in vendita hanno un valore complessivo stimato a circa 14 milioni di franchi.

SDA-ATS