Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Partito popolare democratico (PPD) è il grande perdente delle elezioni comunali svoltesi ieri nel cantone di Friburgo: l'erosione della formazione storica si è verificata praticamente in tutte le grandi località, ma particolarmente nel capoluogo. Oltre ad aver perso un seggio in municipio, la deputazione democristiana nel legislativo si riduce da 23 a 17 membri.

Il Partito socialista (PS) passa da 22 a 25 seggi, il Partito liberale radicale da 8 a 10, i Verdi da 9 a 10. Il partito cristiano-sociale (PCS) scende da 7 a 6 seggi, mentre i Verdi liberali entrano per la prima volta nel parlamento comunale con un seggio. La deputazione dell'Unione democratica di centro (UDC) rimane a quota 9 seggi.

Malgrado questi cambiamenti, il consiglio comunale rimarrà - come nella precedente legislatura - praticamente diviso in due blocchi: PS, PCS e Verdi con 41 deputati da un lato, PPD, PLR e UDC con 36 parlamentari dall'altro. Le maggioranze in seno all'assemblea di 80 membri dipenderanno in parte dal comportamento del deputato Verde liberale e degli indipendenti.

Un'elezione complementare dovrà peraltro essere organizzata per decidere della sorte del seggio supplementare ottenuto dalla lista dell'indipendente Jean-Jacques Métrailler, che comportava soltanto il nome di quest'ultimo, ma alla quale sono stati attribuiti due seggi.

Oltre a Friburgo, il PPD ha ceduto terreno nei legislativi di altre località friburghesi: è il caso a Villars-sur-Glâne (-5 seggi), Marly (-2), Romont (-1), Estavayer-le-Lac (-1) e Châtel-St-Denis, mentre a Bulle è riuscito a conservare i 12 seggi occupati finora.

Grande vincitrice delle comunali del 2006, l'UDC registra dal canto suo due seggi supplementari nei consigli comunali di Bulle, Marly, Châtel-St-Denis e Villars-sur-Glâne. Il Partito socialista è diventato il primo partito a Bulle e a Marly, mentre ha perso un seggio a Villars-sur-Glâne dove, in cambio, i Verdi hanno ottenuto ben sette seggi supplementari.

Il bilancio è contrastato per il PLR che guadagna seggi in determinate località (quali Friburgo e Villars-sur-Glâne), ma ne perde in altre (Bulle, Romont, Estavayer). Presentatisi per la prima volta, i Verdi liberali entrano nei consigli comunali di Friburgo e Bulle e nel municipio di Morat.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS