Navigation

Fukushima: tonni radioattivi arrivati in Usa da Giappone

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 maggio 2012 - 19:48
(Keystone-ATS)

Dopo il disastro nella centrale nucleare giapponese di Fukushima, tonni pinna blu radioattivi sono approdati sulle coste americane attraversando il Pacifico dal Giappone. Hanno viaggiato per oltre novemila chilometri. Secondo gli scienziati è la prima volta che un pesce migratore di simili dimensioni (può arrivare a tre metri di lunghezza e 450 kg di peso) riesce a trasportare radioattività per una tale distanza.

I livelli di cesio radioattivo riscontrati dalla National Academy of Sciences nei tonni in questione sono di dieci volte superiori a quelli rilevati sui tonni a largo delle coste della California lo scorso anno.

Dopo il terremoto in Giappone nel marzo del 2011, ci sono stati casi in cui piccoli pesci e plancton sono risultati radioattivi ma gli esperti non si aspettavano che tracce radioattive rimanessero in pesci di grosse dimensioni, che sono in grado di metabolizzare e smaltire sostanze radioattive.

Le autorità giapponesi e americane hanno comunque assicurato che, nonostante i livelli di radioattività riscontrati siano superiori alla norma, i tonni pinna blu in arrivo dal Giappone sono ancora ben lontani dal rappresentare un rischio per la salute dei consumatori.

Frattanto, i ricercatori si preparano a studiare gli effetti della radioattività su un numero maggiore di tonni, in particolare quelli che hanno viaggiato in acque contaminate per periodi prolungati. Lo scopo è di scoprire quanto il fattore temporale influirà sulla presenza di radiazioni. Ora che si sa che anche i tonni pinna blu possono trasportare radiazioni, si cercherà di tracciare anche altre specie migratorie, come tartarughe marine, squali e uccelli marini.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?