Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il popolo svizzero sarà chiamato a pronunciarsi su un divieto di fumare generalizzato probabilmente nel 2012. Pur avendo tempo fino in novembre, la Lega polmonare svizzera (LPS) ha già depositato oggi alla Cancelleria federale la sua iniziativa popolare per la protezione dal fumo passivo, munita di 133'000 firme.
La consegna del testo costituzionale avviene tre settimane dopo l'entrata in vigore della legge federale che vieta il fumo nei luoghi pubblici, ma che autorizza numerose eccezioni. In alcuni cantoni, gli esercizi pubblici fino a 80 m2 possono infatti essere gestiti come locali per fumatori. La legge accetta inoltre i cosiddetti "fumoir" con servizio.
L'iniziativa chiede invece che tutti i luoghi di lavoro e tutti gli spazi chiusi accessibili al pubblico (ristoranti, bar, scuole, ospedali, ecc.) sull'intero territorio elvetico siano liberi dal fumo, pur prevedendo la possibilità di istituire "fumoir" senza servizio.

SDA-ATS