Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Fusione in vista per Clariant

Keystone/GEORGIOS KEFALAS

(sda-ats)

Fusione in vista tra Clariant e l'americana Huntsman. Il gruppo chimico basilese e il suo concorrente statunitense hanno annunciato oggi un'operazione che darà vita al nuovo colosso HuntsmanClariant entro la fine dell'anno.

La sede del nuovo gruppo di specialità chimiche sarà Pratteln (BL), mentre la direzione operativa nel Texas, hanno indicato le due società in una nota congiunta.

La nuova entità, che sarà ribattezzata HuntsmanClariant, peserà 20 miliardi di dollari (19,4 miliardi di franchi). I due consigli di amministrazione sono favorevoli alla transazione.

Gli azionisti Clariant possederanno il 52%, quelli di Huntsman il 48% di HuntsmanClariant. Gli azionisti di Huntsman riceveranno 1,2196 azioni in HuntsmanClariant per ciascun titolo di Huntsman. La transazione è destinata a chiudersi entro la fine del 2017.

La nuova società sarà governata da un consiglio di amministrazione con pari rappresentanza di Clariant e Huntsman. Hariolf Kottmann, attuale CEO di Clariant, diventerà presidente del cda di HuntsmanClariant. Dal canto suo, Peter Huntsman, attuale presidente Huntsman e Ceo, diventerà CEO di HuntsmanClariant. La società combinata sarà quotata al SIX Swiss Exchange e alla Borsa di New York.

La combinazione delle due società creerà un colosso della chimica globale specializzata con vendite per circa 13,2 miliardi di dollari, un Ebitda rettificato di 2,3 miliardi di dollari e un valore combinato di impresa di circa 20 miliardi di dollari. L'azienda combinata prevede di realizzare più di 3,5 miliardi di dollari di creazione di valore e circa 400 milioni di dollari di sinergie di costo annuo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS