Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I membri del G20 confermano l'impegno a non effettuare svalutazioni competitive e a una stretta collaborazione sulle politiche valutarie. Lo si legge nel comunicato finale del meeting dei ministri delle Finanze e governatori del G20 riuniti a Shanghai, in Cina.

Il G20 utilizzerà le leve della politica monetaria, di bilancio e le riforme strutturali per sostenere la crescita, si afferma nel comunicato.

L'ipotesi che si avveri l'uscita della Gran Bretagna dall'Ue (Brexit) e la crisi dei rifugiati nel Mediterraneo trovano spazio nel comunicato finale del G20 a Shanghai e sono indicati fra i rischi maggiori per l'economia globale.

L'ipotesi "Brexit" potrebbe creare uno "shock" per l'economia globale, afferma il comunicato pubblicato a Shanghai, dove il ministro britannico delle Finanze George Osborne ha parlato di una situazione "terribilmente seria".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS