Navigation

Gasdotto Transitgas verso l'Italia sarà ripristinato a fine anno

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 ottobre 2010 - 15:36
(Keystone-ATS)

BERNA - Il gasdotto della Transitgas, fuori servizio da luglio in seguito a una serie di frane scese in territorio di Guttannen (BE), sarà ripristinato in via provvisoria prima della fine dell'anno.
Ieri la società Transitgas ha discusso a Berna delle misure immediate pianificate con i rappresentanti dell'Ufficio federale dell'energia (UFE) e del ministero dello sviluppo economico italiano. Le delegazioni hanno preso atto delle varie possibilità di soluzione esaminate e hanno deciso di procedere subito al risanamento e al consolidamento delle opere di protezione contro le frane, indica l'UFE in una nota diffusa oggi. Le autorità dei due paesi intendono inoltre istituire una task force che si occupi di pianificare il più rapidamente possibile una soluzione definitiva.
In seguito a violenti temporali e frane, per ragioni di sicurezza il 23 luglio la Transitgas aveva messo fuori servizio il suo gasdotto. Il 12 agosto ulteriori frane l'hanno parzialmente dissotterrato, distruggendo in larga misura le opere di protezione contro le frane. Da allora l'importante condotta di transito nord-sud realizzata all'inizio degli anni Settanta, che attraversa la Svizzera da Wallbach (AG) a Gries (VS), non trasporta più gas. Nel caso di un inverno freddo e lungo o qualora dovesse venire a mancare un'altra fonte, si potrebbero quindi verificare problemi di approvvigionamento in alcune aree dell'Italia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?