Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I veicoli usati per la preparazione delle piste da sci saranno esentati dall'imposta sugli oli minerali. Dopo il Consiglio nazionale, anche gli Stati hanno approvato oggi - all'unanimità - la pertinente revisione legislativa.

La modifica della Legge federale sull'imposizione degli oli minerali ha origine da una mozione del "senatore" Isidor Baumann (PPD/UR). Constatando che parte del balzello prelevato dalla Confederazione serve a coprire i costi del traffico stradale, l'urano aveva ritenuto più che giustificata un'eventuale esenzione per i mezzi utilizzati esclusivamente per la preparazione delle piste. Baumann aveva poi fatto notare che anche le macchine agricole e forestali godono di un simile privilegio.

La revisione della legge proposta dal governo prevedeva un'esenzione parziale dell'imposta per i battipista, il Parlamento ho però deciso per un'esenzione totale. I mancati introiti - stimati in circa 13 milioni di franchi - verranno compensati dal budget stradale.

I principi del testo erano già stati approvati dagli Stati in dicembre, e il dossier era stato rimandato alla Commissione dei trasporti, la cui maggioranza si era opposta all'entrata in materia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS