Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un giovanissimo gatto è sopravvissuto mercoledì a un volo Atene-Zurigo nel vano del carrello di un Airbus della compagnia di bandiera Swiss. Il "super micio", di appena qualche mese, ha superato pressoché indenne temperature che possono scendere a - 50 gradi e soprattutto una quasi totale assenza di ossigeno. Ora è "ricoverato" con febbre alta in un centro di protezione degli animali. Pur essendo clandestino, non rischia l'espulsione.

Il gattino aveva ritardato il decollo di due ore, ha spiegato oggi all'ats la portavoce di Swiss Myriam Ziesack riferendosi ad un'informazione del Blick. Il felino si era avvicinato all'Airbus e improvvisamente è scomparso.

Dopo una ricerca infruttuosa, capitano e tecnici hanno deciso di decollare. "Non c'era alcun rischio, altrimenti l'aereo non sarebbe partito", ha assicurato Ziesack.

L'animale è stato scoperto solo dopo l'atterraggio in Svizzera e affidato alle cure di un veterinario. Ora si trova nel centro di protezione degli animali, dove verosimilmente continuerà a soggiornare. Non è però esclusa una soluzione privata: "alcuni collaboratori che hanno avuto a che fare con il micio si sono affezionati e hanno manifestato l'interesse di portarlo a casa", ha aggiunto la portavoce di Swiss.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS