Navigation

GaultMillau: Tanja Grandits è la "cuoca dell'anno" 2020

Tanja Grandits nelle cucine del ristorante Stucki KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 ottobre 2019 - 12:21
(Keystone-ATS)

Tanja Grandits, dello "Stucki" di Basilea, è stata eletta "Cuoca dell'anno" 2020 dai critici della guida gastronomica GaultMillau. In totale solo otto chef svizzeri hanno ottenuto il punteggio massimo di 19 punti.

Tanja Grandits aveva già ottenuto il riconoscimento nel 2014; questa è quindi la seconda volta che viene insignita del titolo di "Cuoca dell'anno" e ottiene i massimo dei punti.

"Ora ha raggiunto il massimo", afferma Urs Heller, caporedattore della GaultMillau Svizzera, citato in un comunicato. "Gli aromi, le erbe, i colori e le essenze sono la sua firma. La sua visione moderna della professione è in perfetta armonia con i nostri tempi", ha aggiunto.

Il club dei "19 punti" è ora composto da Andreas Caminada (Fürstenau GR), Philippe Chevrier (Satigny GE), Didier de Courten (Siders VS), Franck Giovannini (Crissier VD), Peter Knogl (Basilea), Heiko Nieder (Zurigo), Bernard e Guy Ravet (Vufflens-le-Château VD).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.