GAZA - Almeno undici persone sono rimaste ferite in un raid aereo israeliano condotto ieri sera contro un aeroporto in disuso nei pressi della cittadina di Rafah, nella Striscia di Gaza.
Stando a fonti mediche e a testimoni oculari, quattro missili hanno colpito il piccolo scalo. I feriti, due dei quali sono in condizioni definite gravi, si trovavano nelle vicinanze al momento dell'attacco. Il raid è stato confermato dalle autorità militari israeliane stando alle quali l'aeroporto, da tempo chiuso, era "un sito terroristico".
L'attacco fa seguito a quelli scattati nella notte tra giovedì e venerdì come misura di rappresaglia per i due razzi Qassam che, nella giornata di giovedì, erano stati lanciati dalla Striscia contro il territorio dello stato ebraico. Uno dei razzi aveva ucciso un bracciante di nazionalità thailandese che lavorava in un kibbutz nel sud di Israele.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.