Navigation

Gaza: esplode deposito combustibile, 9 morti e 50 feriti

Almeno nove persone sono rimaste uccise e altre 50 sono state ferite oggi nel campo profughi di Nusseirat (Gaza) dall'esplosione del deposito di combustibile di un panificio situato nella strada principale del quartiere. KEYSTONE/AP/HATEM MOUSSA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 05 marzo 2020 - 17:15
(Keystone-ATS)

Almeno nove persone sono morte e 50 sono state ferite oggi nel campo profughi di Nusseirat (Gaza) dall'esplosione del deposito di combustibile di un panificio situato nella strada principale del quartiere. Le cause della esplosione non sono ancora state accertate.

La deflagrazione - hanno riferito testimoni sul posto - è stata seguita dall'incendio di alcuni negozi vicini. I vigili del fuoco hanno raggiunto a fatica il luogo del disastro perché si tratta di uno dei luoghi più affollati della Striscia.

Inoltre in quel momento le strade erano affollate da persone intente a compiere acquisti nell'imminenza del venerdì di riposo islamico e anche da scolaresche appena uscite dai loro istituti.

Secondo i testimoni, fra le macerie le operazioni di soccorso proseguono ancora a ritmo serrato perché numerose persone risultano disperse.

Nella Striscia di Gaza l'incidente ha suscitato un forte cordoglio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.