Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una corte marziale di Hamas ha condannato oggi a morte per impiccagione quattro palestinesi di Gaza per 'collaborazionismo' con Israele. Lo ha reso noto il ministero degli interni secondo cui tre di essi non sono però attualmente nella Striscia.

Le identità dei condannati non sono state divulgate né è stata peraltro anticipata la data della esecuzione del quarto condannato.

Secondo la Ong Pchr-Gaza, nel 2015 sono state emesse complessivamente 13 condanne a morte: 11 nella striscia di Gaza controllata da Hamas e 2 in Cisgiordania, che è governata dall'Anp di Abu Mazen. Da quando nel 2007 Hamas ha assunto il potere nella Striscia, le condanne a morte a Gaza sono state 80, secondo i dati di Pchr-Gaza.

Fonti locali aggiungono che mentre in passato le esecuzioni sommarie di 'collaborazionisti' venivano pubblicizzate dai media di Hamas, negli ultimi tempi hanno assunto un carattere di grande segretezza nell'intento di non stigmatizzare la famiglia del condannato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS