Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Benyamin Netanyahu ha lanciato oggi un affondo verso il Consiglio per i diritti umani dell'Onu, dopo che esso ha deciso di verificare se Israele abbia compiuto crimini di guerra a Gaza.

Secondo il premier israeliano i membri della Commissione d'indagine Onu presieduta da William Schabas "dovrebbero cercare i criminali di guerra a Damasco, a Baghdad, a Tripoli e a Gaza, non da noi". Quel Consiglio, ha tuonato ancora il premier d'Israele, "legittima invece organizzazioni terroristiche, come Hamas e Isis".

Secondo Netanyahu, il rapporto che Schabas deve compilare "è già stato scritto. Il suo Presidente ha già deciso che Hamas non è una organizzazione terroristica".

Il premier israeliano ha aggiunto di trovare inammissibile che il Consiglio per i diritti umani dell'Onu abbia deciso "di indagare proprio su Israele, l'unica democrazia del Medio Oriente, una democrazia che agisce in maniera legittima per proteggere i propri cittadini da un terrorismo omicida".

"Che vadano da Hamas, non qua: là troveranno i criminali di guerra", ha concluso polemico.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS