Navigation

Gaza: palestinese ucciso, per Hamas 'infrazione tregua'

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 novembre 2012 - 11:57
(Keystone-ATS)

Hamas ha accusato oggi Israele di aver infranto il cessate il fuoco in vigore nella zona da due giorni in seguito all'uccisione di un giovane palestinese oggi, a sud della città di Khan Yunes (Gaza). Secondo Hamas si tratta della seconda infrazione dopo che ieri, afferma, altri 4 palestinesi sono rimasti feriti dal fuoco israeliano.

L'uccisione è avvenuta immediatamente a ridosso dei reticolati eretti lungo la linea di demarcazione fra Israele e la Striscia.

Da parte palestinese si afferma che un gruppo di persone si è avvicinato al confine per entrare nelle proprie terre agricole, nella convinzione che ciò sia loro permesso nel contesto delle intese che hanno accompagnato il cessate il fuoco.

Secondo una testimonianza, un giovane ha cercato di issare una bandiera di Hamas sui reticolati e, dopo alcuni colpi di avvertimento in aria, è stato colpito a morte dal fuoco dei soldati. La agenzia di stampa palestinese Maan riferisce che altre 19 persone sono rimaste ferite.

Nel frattempo l'area agricola di confine si è svuotata del tutto per un violento temporale, che in breve tempo ha allagato diverse strade di Gaza.

Secondo un portavoce militare a Tel Aviv, nella zona si sono avute oggi ripetute dimostrazioni palestinesi e i militari si sono visti costretti a sparare colpi di avvertimento "in aria". Dopo aver appreso che sul versante palestinese c'erano vittime, l'esercito israeliano "ha aperto un'inchiesta".

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?