Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Alta commissaria dell'ONU per i diritti umani, Navi Pillay, ha accusato Hamas di "attaccare i civili in modo indiscriminato". "Negli attacchi di Hamas e altri gruppi armati palestinesi contro zone civili non sono stati rispettati i principi di distinzione e precauzione", ha detto aprendo la riunione d'emergenza del Consiglio diritti umani delle Nazioni Unite.

La Pillay ha inoltre affermato che Israele potrebbe essere chiamato a rispondere di crimini di guerra per gli attacchi compiuti nella Striscia di Gaza, che sollevano la "forte possibilità" di violazioni del diritto internazionale.

"Gli esempi che ho appena menzionato sembrano mostrare che il diritto umanitario internazionale sia stato violato a un livello che potrebbe costituire crimini di guerra", ha affermato, esprimendo preoccupazione per l'eccessivo uso della forza delle truppe israeliane nell'enclave palestinese.

D'altra parte, la Pillay ha anche condannato "il lancio indiscriminato di razzi e colpi di mortaio" da parte di Hamas, che mette in pericolo civili.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS