Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GAZA - Il premier del governo di fatto di Hamas a Gaza, Ismail Haniyeh, ha ordinato oggi ai suoi servizi di sicurezza di imporre di nuovo il rispetto del cessate il fuoco con Israele, ripetutamente violato nelle scorse settimane da gruppi armati di diverse fazioni palestinesi, secondo un comunicato diffuso dal suo ufficio.
Haniyeh, incontrando le diverse fazioni oltranziste, le aveva già ripetutamente invitate nei giorni scorsi a rispettare la tregua di fatto instaurata nei confronti di Israele dopo l'offensiva militare Piombo Fuso di due anni fa.
Haniyeh aveva pure informato queste fazioni di un avvertimento preciso giunto in settimana da esponenti politici e di apparato egiziani sul rischio concreto e non lontano di un'ulteriore offensiva militare israeliana a largo raggio - una sorta di bis di Piombo Fuso - laddove l'escalation di scontri e incidenti di confine fosse proseguita.
Israele ha più volte fatto sapere di considerare Hamas - in quanto forza dominante a Gaza - responsabile ultimo di ogni azione ostile contro il territorio israeliano proveniente dalla Striscia.
Fonti informate a Gaza hanno riferito di aver constatato già stamane un rafforzamento della presenza di militari di Hamas nelle aree vicine al confine con Israele e il moltiplicarsi di meticolosi controlli sugli automezzi in direzione della frontiera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS