Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Associazione della stampa estera in Israele (Fpa) ha protestato "nei termini più forti per gli sfacciati, incessanti, energici e poco ortodossi metodi usati dalle autorità di Hamas e dai loro rappresentanti contro i giornalisti internazionali" a Gaza lo scorso mese.

I media - ha sostenuto la Fpa in una nota - "non sono organizzazioni di pubblica difesa e non gli si può impedire con minacce e pressioni di informare, privando così i loro lettori o telespettatori di un obiettivo resoconto dal campo".

"In molti casi - ha aggiunto l'Associazione - giornalisti stranieri al lavoro a Gaza sono stati molestati, minacciati o interrogati su storie o informazioni riportate nei loro media o sui social media". "Siamo anche a conoscenza - ha aggiunto - che Hamas sta cercando di mettere in piedi una procedura di 'valutazione' che, dovrebbe consentire la schedatura di specifici giornalisti. Una procedura alla quale ci opponiamo con fermezza".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS