Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sei giovani britannici, quattro ragazzi e due ragazze, tutti attorno ai 20 anni, sono stati arrestati da Scotland Yard dopo la brutale aggressione a sfondo razzista di un 17enne profugo curdo-iraniano avvenuta venerdì sera a Croydon, alla periferia di Londra.

La vittima, in attesa di risposta alla sua richiesta di asilo nel Regno Unito, è in ospedale in prognosi riservata con una frattura al cranio.

Secondo la ricostruzione della polizia, è stato circondato venerdì a una fermata del bus da una gang composta da 8 giovani, pestato a sangue e lasciato esanime sulla strada solo quando qualche passante ha provato a intervenire e già si udivano a distanza le sirene delle pattuglie in arrivo.

Il fatto ha suscitato sdegno nell'opinione pubblica, mentre alcuni giornali hanno sottolineato i dati recenti sull'aumento degli episodi di xenofobia in Gran Bretagna, e specialmente in Inghilterra, anche sull'onda della campagna referendaria per la Brexit. Un deputato laburista ha definito gli aggressori "feccia umana".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS