Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il 19enne britannico Stephen Sutton ha compiuto una impresa storica mentre combatte in un letto d'ospedale contro un cancro che gli sta portando via la vita. Ha raccolto ben un milione di sterline in donazioni per la ricerca, che non servirà a lui, a cui resta poco da vivere, ma agli altri giovani che rischiano di morire per la stessa malattia.

Il caso di Stephen ha scatenato una corsa alla solidarietà in tutto il Regno Unito: i suoi appelli e le sue foto su Facebook mentre festeggia in ospedale la raccolta di fondi hanno commosso migliaia di persone e anche personaggi famosi. L'attore comico Jason Manford ha chiesto che le donazioni non si fermino a un milione.

"Seguitemi in questo nuovo tentativo per far arrivare più in alto il fondo di Stephen", ha scritto l'attore su Facebook, lanciando il nuovo obiettivo di 2 milioni di sterline.

Al 19enne malato terminale era stato diagnosticato un cancro all'intestino nel 2010, era stato operato ma poi la malattia si era diffusa ai polmoni: i medici hanno dovuto dire a Stephen che gli restava poco da vivere. Lui non si è perso d'animo e lo scorso gennaio ha compilato una sua lista dei desideri, in cima alla quale ha messo la raccolta di 10'000 sterline in donazioni per il Teenage Cancer Trust. Ma la solidarietà di migliaia di persone sta facendo salire ben più in alto quella cifra.

SDA-ATS