Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un caccia di ultima generazione F-35 Lightning II.

KEYSTONE/AP/MICHEL EULER

(sda-ats)

Dilaga in Gran Bretagna la polemica sugli F-35, i caccia di produzione Usa, per il loro costo e la loro presunta inaffidabilità.

A rilanciare la denuncia è oggi un'inchiesta del Times, che insiste sugli intoppi tecnici di quelli che bolla come "jet difettosi" e sul discutibile rapporto qualità-prezzo.

Il giornale londinese rivela come i costi di una fornitura di nuovi F-35 destinati alla Raf rischi di impennarsi dai 100 milioni di dollari annunciati per un singolo aereo fino a 150 milioni, a causa di sovrapprezzi "nascosti".

Il ministero della Difesa britannico nega, assicurando che tutto avverrà ai migliori costi possibili e che sarà garantita una migliore capacità operativa alle Forze Armate di Sua Maestà. Ma il Times sottolinea come sia già stata prevista la necessità di aggiornare il software dei nuovi caccia in arrivo da oltre Oceano e di cambiarne alcune parti: con inevitabili costi aggiuntivi ignorati o insabbiati dal fornitore americano nei contratti iniziali.

SDA-ATS