Navigation

Gb: deputato tory, parlamento discuta ritorno pena morte

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 agosto 2011 - 18:25
(Keystone-ATS)

Un deputato conservatore ha chiesto che venga reintrodotta la pena di morte per crimini molto gravi come l'uccisione di bambini. Andrew Turner, questo il suo nome, ha fatto coincidere di proposito i suoi commenti con il lancio di un nuovo sito di petizioni online del governo, grazie al quale diventerà possibile per il pubblico far dibattere alla camera dei Comuni le cause che hanno raccolto almeno 100.000 firme.

Turner ha detto di sostenere una petizione del blogger di destra Paul Staines, autore del blog politico Guido Fawkes, che chiede una revisione "di tutti i trattati e gli impegni internazionali che possono ostacolare il Parlamento dal reintrodurre la pena capitale".

Il parlamentare, che rappresenta l'isola di Wight, ha fatto l'esempio di diverse persone incriminate per l'assassinio di bambini in Gran Bretagna e dichiarato che "certi crimini sono talmente orribili che l'unica punizione può essere la pena di morte", ma ha sottolineato che tuttavia dovrebbero essere necessarie molte prove per avere la certezza la persona che si manda a morire sia davvero il colpevole.

I suoi commenti hanno fatto seguito a quelli della laburista Barbara Potter, consigliera comunale del distretto di Humberstone e Hamilton, che ha affermato: "Sono una madre io stessa e voglio che i miei figli siano al sicuro. Credo in occhio per occhio, dente per dente, via per vita. Con tutta la tecnologia del DNA che abbiamo ora, se le prove del DNA indicano che un uomo è stato al 100% l'assassino di un bambino, allora credo che in quei casi la pena capitale sia giusta".

I loro commenti sono stati fortemente criticati da Amnesty International che ha definito la pena di morte "un crudele resto del passato".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?