Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gb: fallimento catena Bhs, ex boss deve pagare 420 milioni (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/EPA/FACUNDO ARRIZABALAGA

(sda-ats)

Philip Green, il controverso uomo d'affari e di finanza britannico finito nella bufera per la bancarotta della storica catena di grande distribuzione Bhs, alla fine ha dovuto cedere.

In base a un accordo col Pensions Regulator, organismo pubblico per la tutela previdenziale, l'ex boss si impegna a versare 363 milioni di sterline (420 milioni di euro) per il fondo pensione della società, permettendo così agli ex dipendenti di poter godere dei contributi versati.

Green era finito sotto accusa da parte del Parlamento di Westminster che ne aveva chiesto la revoca del cavalierato e del titolo di 'sir' concesso a suo tempo dalla regina. Titolo che però Green può ancora vantare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS