Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È stato internato "senza limiti di tempo" il 37enne Mark Colborne per aver fantasticato di "sparare un colpo in testa" al principe Carlo.

L'uomo, residente a Southampton, lo scorso settembre era stato giudicato colpevole di aver "pianificato azioni terroristiche" e ora dovrà essere rinchiuso in base al Mental Health Act.

Da due perizie è emerso infatti che è affetto da un forte disturbo della personalità e una forma di psicosi: sarà quindi curato all'interno di una struttura psichiatrica protetta a Ravenswood, nello Hampshire.

Colborne nel suo diario si paragonava allo stragista norvegese Anders Breivik giustificando il suo desiderio di vendetta contro la società con il fatto di sentirsi emarginato perché "bianco e con i capelli rossi". Fra i suoi deliri, quello di far arrivare il principe Harry, noto per i suoi capelli rossi, sul trono d'Inghilterra, dopo aver eliminato il padre Carlo e il fratello William.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS