Navigation

GB: lib-dem crollano in sondaggi

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 dicembre 2010 - 13:32
(Keystone-ATS)

LONDRA - Il partito liberal-democratico britannico sta crollando nei sondaggi, tanto da toccare livelli di popolarità tra i più bassi degli ultimi vent'anni.
Lo rivelano le ultime indagini sulle intenzioni di voto nel paese, effettuate dall'istituto Ipsos Mori, che mostrano il danno subito dal partito di Nick Clegg soprattutto in seguito alle posizioni assunte sulla riforma delle tasse universitarie.
Meno 3 punti percentuali rispetto al mese scorso, ossia l'11% di preferenze se si andasse a votare ora, è l'attuale risultato dei lib-dem. Crollo, dicono i commentatori, dovuto alle promesse mancate di Clegg, il quale in campagna elettorale aveva garantito che non avrebbe mai accettato un aumento delle rette. E i lib-dem cominciano anche a perdere i sostenitori più illustri che si erano schierati con il partito di Clegg nella recente campagna elettorale, l'attore Colin Firth in testa. Intanto, i conservatori sono saliti nei sondaggi rispetto a un mese fa e sono ora al 38%, mentre i laburisti - invariati rispetto all'ultimo rilevamento - sono in vantaggio al 39%. Quello dei lib-dem è il risultato più basso rilevato dall'Ispos Mori dal 1991.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?