Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo showman britannico di origine australiana Rolf Harris, 83 anni, volto noto da decenni dei programmi tv per famiglie, è stato indagato per nove episodi di violenza sessuale contro due ragazzine minori di 14 e 15 anni, avvenuti negli anni Ottanta, e per aver scattato foto oscene di bambini nel 2012. L'inchiesta di Scotland Yard su Harris è nata da quella su Jimmy Savile, il noto dj della BBC scomparso nel 2011 e accusato dopo la morte di centinaia di violenze sessuali su minori.

Rolf Harris, nato a Perth, ma residente in Gran Bretagna dal '52, è ospite fisso di programmi per famiglie delle tv britanniche dalla fine degli anni Sessanta. Cantante e pittore, ha anche realizzato un ritratto della regina Elisabetta per il suo 80/o compleanno e ha cantato l'anno scorso al suo Giubileo.

La procura della Corona ha reso noto che lo showman è stato indagato per 6 casi di violenza sessuale fra il 1980 e il 1981 ai danni di una ragazza che aveva allora fra i 15 e i 16 anni, e di altri tre casi ai danni di una 14enne nel 1986. Inoltre è indagato per aver scattato foto oscene a bambini fra il marzo e il luglio del 2012.

Harris era stato interrogato da Scotland Yard nel novembre scorso e poi arrestato il 28 marzo. Apparirà davanti a un tribunale a Londra il 23 settembre prossimo.

L'inchiesta "Yewtree", partita dopo la morte di Savile, ha portato finora all'arresto per pedofilia di 14 uomini impegnati nel mondo dello spettacolo e della tv britannici degli anni Settanta e Ottanta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS