Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LONDRA - Un ragazzo inglese di 13 anni ha violentato una bambina di tre anni, figlia naturale della famiglia a cui era stato affidato. A scoprirlo e a consegnarlo alla polizia è stata la stessa madre della piccola. Lo riferisce il Daily Mail.
Il fatto è successo nella contea inglese del Lancashire. A detta del quotidiano britannico, ieri la madre della vittima ha raccontato al tribunale di Blackpool come, tornata a casa, ha trovato il teenager che abusava sessualmente di sua figlia sul pavimento del salotto.
Il ragazzo, che era stato affidato da poco alla famiglia dal tribunale, si è dichiarato colpevole dell'atto di violenza contro la piccola e ha detto di essere molto pentito. Il suo avvocato, Stephen Townley, ha aggiunto che "il ragazzo ha bisogno di aiuto, è stato lui stesso vittima di molti abusi sessuali in passato" e che dunque bisogna "esaminare meglio il suo caso".
Jeff Brailsford, il giudice del tribunale di Blackpool che si é occupato del caso, ha dichiarato che il ragazzo "ha appreso che il suo è stato un crimine mostruoso" e ha rinviato il processo all'anno prossimo. Nel frattempo il tredicenne sarà sorvegliato da una squadra di specialisti nel Merseyside e seguito da uno psicologo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS